I nostri cari amici pelosetti

La razza umana, dopo la sua lunghissima evoluzione,in un ambiente pericoloso e difficile, ma nello stesso delicato e fragile ora oggi subito, deve esserne custode,di quest'ambiente,che non è solo suo ma di tutti gli esseri che lo abitano, solo così, saprà valorizzare a pieno il suo ambiente, la sua vita in questo pianeta e dovrà essere attento, nel rispetto di tutte le forme di vita.

E questa bellissima storia che ora vi racconterò è un esempio di amore amicizia.  

A marzo dello scorso anno, ho preso contatti con il canile di Mamma Rosa, lungo la Romea,  ed ho cominciato a lavorare in quel canile come volontaria, per diversi mesi, a estate inoltrata, uno dei ragazzi volontari del canile, mi avvisava, che da li a poco in canile sarebbero arrivati due Kossovari, nel senso due nuovi ospiti del canile provenienti dal Kossovo.

Il giorno sucesivo, che mi recai al canile.  notai che in un recinto diviso dagli altri, c'erano due creature bellissime, dello stesso colore, bianchi dorati e sfumati di marrone, ma diversi di razza, uno era uno spinone e l'altro era un border collier, fu quest'ultimo che mi prese il cuore, (il classico lessie), era il più vivace dei due, ma anche di tutti gli altri ospiti del canile. Lui giocava sempre e visto che lo spinone era suo fratello, come Pierino la peste,il Lessie, lo tormentava in tutti i modi, ogni tanto suo fratello quando arrivava allo stremo con un cenno di morso gli faceva capire che doveva darsi una calmata, il primo momento si fermava ma poi come fosse nulla ricominciava, mi piaceva molto osservare lo strano comportamento di questo strano cane che non si offendeva mai e continuava a giocare in modo impetuoso con suo fratello.

I giorni passavano, io svolgevo regolarmente il mio servizio di volontariato al canile, ma fin dal primo momento il mio cuore batteva per quel pelosetto così vivace che era la disperazione di tutti i volontari.

Un giorno la responsabile del canile ci avvisò che il sabato successivo a Villa Valmarana sulla Riviera del Brenta, ci sarebbe stata una festa e che tutti i volontari cani compresi, dovevano partecipare, fu una festa bellissima, la festa delle adozioni, tutti i cagnolini dovevano sfilare sul tappeto rosso con un cartello sul guinzaglio con scritto: "Cerco casa", venivano chiamati uno per uno anche Baloo cioè Pierino la peste, fu chiamato e ha sfilato sul tappeto rosso, tenuto al guinzaglio da me, la responsabile della festa, che parlava al microfono mi disse: " Cosa fai sfilare Baloo che ormai è tuo..", ci fu uno scroscio di applausi da parte dei molti presenti e partecipanti alla festa e in molti mi urlarono con entusiasmo: "Bava!!!",da quel momento, accadde un miracolo, tutti i presenti alla festa si interessarono per adottare uno o più cagnolini ma anche gatti, quel giorno,il canile di Mamma Rosa si svuotò e per molti umani, cani e gatti nasceva una nuova vita insieme.

Io e Baloo ormai eravamo un binomio perfetto, gironzolavamo per il parco della villa che ospitava la festa, ammirando le dimostrazioni di salvataggio dei binomi uomo-cane della protezione civile, le sedute di ippoterapia (terapia per mezzo del cavallo), con bambini disabili alle prese con dei buonissimi e bellissimi cavalli.

La festa si protrasse fino a sera.

Per me il rapporto con questo meraviglioso cane sentivi che si rafforzava sempre di più, capivo che qualsiasi cosa gli dicevo lui la capiva e di contro mi vocalizzava, Baloo è un pastore scozzese ed il vocalizzare è una caratteristica dei pastori.

A sera si avvicinava il momento che saremmo andati a casa e l'impatto con i miei sapevo che non sarebbe stato facile, da poco ci era mancata la nostra amata Titti, cagnolina bianca piccina bellissima che dopo 12 anni con molta sofferenza ci aveva lasciati, so che non sarebbe stato facile per i miei accettare un nuovo cane dopo la recente scomparsa di una cagnolina tanto amata e allevata da quando era cucciola.

Cercai di non pensare troppo a questo impatto e mi presentai al cancello di casa mia, la reazione ovvia la avevo prevista, ma Baloo con la sua forte sensibilità ed il suo enorme bisogno d'amore fece la sua parte andò in contro ai miei con uno sguardo dolcissimo chiese carezze che subito mia mamma si rese conto che davanti a sè non aveva un cane qualsiasi ma un essere speciale.

Dormì due notti all'interno del mio box io ho lasciato l'auto fuori, la seconda sera uscì da solo non abbiamo mai capito come ci sia riuscito visto che il box era chiuso dall' esterno, avevo una brandina che ci fu regalata dal nostro vicino quando il suo cane volò nell'arcobaleno, quello fu il suo primo letto in lavanderia, dentro casa poi un giorno andai in un grande negozio di animali e acquistai per il mio Baloo una cuccia enorme e la posi sotto il mio letto, da allora quella cuccia è il suo letto, ora dorme quando dormo io ma ha a sua disposizione poltrone e divani, un giardino enorme tutto per lui, in casa non ha mai sporcato, ama andare in passeggiata ra frequenta dei corsi cinofili, di vario tipo, anche con la protezione civile come cane molecolare per la ricerca in superficie delle persone disperse è un cane, un amico, un compagno di viaggio di questa vita meraviglioso, ho saputo che prima di arrivare in Italia, quando era in Kossovo, era nel braccio della morte, perchè questo tipo di cani è molto richiesto dal mercato asiatico ma anche rumeno, per la sua pelliccia per bordare i cappucci dei piumini che vengono venduti a caro prezzo nel mercato del lusso nelle varie citta del nord d'Italia, si certo le bordure dei nostri bellissimi piumini sono di pelle di pelo di cane e gatto.

Ringrazio con tutta me stessa, chi mi ha mandato questo meraviglioso dono, non ha prezzo tutto l'amore affetto e amicizia che Baloo mi regala in tutti i momenti della sua vita, grazie grazie di tutto.

Gli animali come noi hanno un'anima, sono felice che anche il Papa la pensi così e per  la loro forte sensibilità,ed emotività soffrono, gioiscono come noi, per noi sacrificherebbero la loro stessa vita, non dobbiamo pensare che siano freddi ed indifferenti, solo nel rispetto e nell'amore ritroviamo la gioia e la serenità di tutta la nostra vita insieme a loro.

sound byJbgmusic